• pannolini verona

Per badanti ed assistenti

IInformazioni su Incontinenza e igiene delle persone costrette a letto.

CONSIGLI PER L’ IGIENE GIORNALIERA

 

 

Per le persone immobilizzate o con mobilità ridotta, il corpo di chi li assiste, diventa come fosse il loro: Voi siete le gambe, le braccia, la schiena che loro hanno così difficoltà ad usare. Affidano a Voi ogni loro gesto, anche i più intimi, come quelli dell’igiene personale: ecco quindi alcuni pratici consigli per semplificare un compito così importante.

 

La cura dell’igiene nelle persone costrette a letto per disabilità cronica o per ridotta capacità di movimento richiede abilità tecniche, sensibilità e rispetto. Per evitare situazioni di imbarazzo e conquistare la loro piena fiducia è utile seguire alcune indicazioni. Scopriamo una lista di gesti che è sempre bene tenere a mente.

 

VISO. Una corretta igiene quotidiana non può che partire dal volto: lava viso e denti del tuo assistito almeno due volte al giorno, mattina e sera.

 

CAMBIO. La cute vapulita ad ogni cambio di ausilio assorbente, con detergenti specifici non aggressivi e comode salviettine imbevute di estratti emollienti. Questo procedimento è fondamentale soprattutto per la salute della donna, anatomicamente più predisposta a infezioni delle vie urinarie.

 

ORGANIZZAZIONE. L’organizzazione in questi casi può semplificare molto il tuo compito; assicurati di avere a portata di mano tutto il materiale necessario prima di iniziare. Cosa non può assolutamente mancare? Traverse monouso, un bacinella di acqua calda, manopole o spugne, detergenti, guanti, salviette, creme protettive e, quando necessario, l’ausilio assorbente.

 

TEMPERATURA. Prima di svestire il tuo assistito, accertati che la temperatura della stanza non sia al di sotto dei 22°.

 

BAGNO A LETTO. Per le persone completamente bloccate a letto, il bagno, se non ci sono controindicazioni da parte del medico, deve essere effettuato ogni due o tre giorni; questo previene danni da sfregamento con le lenzuola e da sudorazione, oltre che a rimuovere i residui di pelle che naturalmente si producono. Per una bagno a letto, dopo avere verificato che il materasso sia opportunamente protetto con traverse impermeabili, si procede dall’alto verso il basso: testa, viso, braccia e ascelle, tronco, genitali, gambe. Una volta terminato è necessario asciugare accuratamente la cute, tamponando e non frizionando, con particolare attenzione alle zone critiche (ascelle, regione sottomammaria, pieghe addominali, genitali, interno coscia, zone interdigitali di piedi e mani).

 

CREME. Al termine del lavaggio può essere indicata l’applicazione di creme e oli per mantenere la cute elastica, integra e protetta, assicurando al tuo assistito una prolungata sensazione di freschezza e benessere.

ASCIUTTI & SERENI - SPACCIO PANNOLINI E PANNOLONI | 134/D, Via Mameli - 37124 Verona (VR) - Italia | P.I. 04323080236 | Tel. +39 045 4686042 | asciuttiesereni@gmail.com | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite Easy